Coordinamento Scuole e Sostegno alle famiglie - Family Way

Supporto al coordinamento

Ci si propone di contribuire a sostenere la famiglia ed il territorio nei diversi compiti educativi promuovendo servizi di qualità, inclusivi e partecipativi. Si intende favorire il benessere dei vari attori che agiscono nei luoghi educativi al fine di creare un clima educativo e sereno, base importante per coltivare il piacere dell’apprendimento e dei processi di conoscenza.

“L’educatore deve avere ben chiaro (…) che a incidere maggiormente non è ciò che dice,
bensì ciò che egli stesso fa: questo crea l’atmosfera: e il fanciullo (…) è soprattutto ricettivo dell’atmosfera. Si può dire che il primo fattore è ciò che l’educatore è, il secondo ciò che l’educatore fa. Solo il terzo ciò che egli dice”
Romano Guardini

Seguendo un approccio metodologico sistemico relazionale e rifacendosi ai principi della Ricerca-Azione, ci si propone anche con funzione di supporto al Coordinamento e di supervisione pedagogica. Lo stile di conduzione degli incontri vuole garantire ai partecipanti di viversi parte attiva del processo, di percepirsi competenti e motivati, desiderosi di apportare contributi qualitativi all’interno del proprio Servizio. In tal modo l’équipe potrà focalizzare i diversi aspetti di quell’insieme di valori, ideali e aspirazioni che motivano al raggiungimento di specifici obiettivi definiti dal Servizio stesso.

La supervisione proposta si avvale della Narrazione del singolo operatore che viene messa a confronto con il vissuto del gruppo,  che è risorsa nell’elaborazione dell’evento descritto. Nella restituzione si vuole, quindi, aiutare a recuperare il senso di tale esperienza collegandola alla propria storia di operatore e di gruppo, cercando di comprenderla in un’ottica di valorizzazione del proprio quotidiano professionale.

Questo può avere delle notevoli ripercussioni sul piano operativo e proteggere educatori ed operatori dal burnout.